CES 2022 – AMD

Poco fa è terminata la mostra della AMD al CES (Consumer Technology Association) del 2022. Ecco le principali novità!

1 – CPU serie Ryzen 6000 Mobile

  • Processore con nuova architettura Zen 3+, con frequenze fino a 5.0GHz
  • Grafica integrata con architettura RDNA 2 (utilizzata per GPU RX 6000)
  • Processo produttivo 6nm TSMC
  • Supporto per DDR5/LPDDR5, USB 4 (fino a 40Gbps), Wi-Fi 6E

Secondo AMD, le Ryzen 6000 Mobile avranno CPU 1,3 volte più forti e GPU 2 volte più potenti rispetto alla generazione Ryzen 5000. Grazie inoltre alle nuove tecnologie di risparmio energetico (tra cui nuovi stati di sospensione e nuova gestione energetica adattiva), si possono raggiungere fino a 24 ore di durata batteria.
“AMD è l’unica squadra che può introdurre un ‘Efficient core’ e un ‘Performance core’ nello stesso core”, sostiene sul palco Jason Banta, manager for OEM PC di AMD.

Nei test Cinebench R23, la Ryzen 7 6800U ottiene risultati 11% maggiori in single-thread e 28% maggiori in multi-thread oltre a un 28% in più sulla produttività (test su PCMark) rispetto alla Ryzen 7 5800U.
Allo stesso tempo, sempre rispetto alla generazione precedente, il consumo della CPU è notevolmente ridotto (15-40%) in varie attività quotidiane come Word e navigazione sul web.

Riguardante la parte della grafica, grazie all’architettura RDNA 2 si ha il supporto per ray-tracing a livello hardware, cache L2 raddoppiata, 50% in più di compute engine e una frequenza GPU fino a 2.4GHz.
Le prestazioni nei videogiochi, riportate nella foto sotto, non mentono.

Verrà inoltre abilitato il supporto per la tecnologia FSR (Fidelity Super Resolution), con cui si può ottenere un grande aumento di fps su vari titoli triplo-A e non solo.

L’intera linea di processori Ryzen 6000 Mobile conterà 20 modelli diversi e sarà presente sui laptop a partire da febbraio.

I nuovi processori annunciati.
La serie 6000 avrà grafiche Radeon (RDNA2) mentre la 5000 utilizzerà sempre Vega;
cache serie 6000: 16MB L3 + 4MB L2 (3MB per 6c12t)

2 – GPU Radeon serie RX 6000

Modelli specifici per RX 6000S e nuove RX 6000M
  • Nuova serie RX 6000S, appositamente progettata per raggiungere grande efficienza anche sui laptop più sottili
  • Nuove GPU nella serie RX 6000M, basate sul processo 6nm TSMC
  • Nuova scheda grafica per desktop: RX 6500 XT
  • Nuova tecnologia AMD RSR

La Radeon RX 6500 XT avrà 16 computer units, 4GB GDDR6, 16MB di infinity cache, una frequenza di 2.6GHz e TDP di 109W. Sarà disponibile a partire dal 19 gennaio 2022 al prezzo di 199$.
AMD l’ha comparata alle GTX 1650 e le RX 570, sostenendo che più della metà dei giocatori utilizzano GPU con profilo uguale o più basso di essa.

Sarà inoltre abilitata la nuova tecnologia Radeon Super Resolution (RSR), basata sulla già annunciata FSR ma disponibile per la grande maggioranza di videogiochi attualmente sul mercato (a differenza della FSR che richiedeva un supporto attivo dai creatori del videogioco per integrarlo) e ottenere un aumento notevole di fps.

AMD ha inoltre introdotto varie nuove tecnologie per i laptop AMD Advantage (che montano CPU Ryzen e GPU Radeon) per migliori prestazioni e maggiore durata della batteria, tra cui AMD SmartShift MAX, SmartShift ECO e Smartaccess Graphics.

3 – CPU Ryzen 6000 (Desktop)

  • Tecnologia AMD 3D v-cache
  • Processore Ryzen 5 5800X 3D

Secondo quanto sostenuto dalla AMD, grazie alla nuova tecnologia di “sovrapponimento” 3D della cache si può raggiungere efficienza di scambio dati e dimensioni nettamente maggiori rispetto ai processi 2D tradizionali.

Lisa Su ha dunque introdotto un nuovo processore, il Ryzen 5 5800X 3D, con 8 cores e 16 threads, 3.4GHz di base e turbo a 4.6GHz, 64MB di cache 3D + 32MB di cache 2D e TDP di 105W.

Le prestazioni, secondo i grafici AMD, in campo di gaming supererebbero del circa 15% la Ryzen 9 5900X e batterebbero anche l’Intel Core i9-12900K.
Il nuovo processore sarà disponibile da primevera 2022.

AMD ha inoltre preannunciato la prossima generazione di processori Ryzen 7000, con architettura Zen 4 e processo produttivo a 5nm.
Il socket AM5 sarà LGA 1718: dopo anni AMD abbandona i socket PGA con i pin sulla CPU. Ci sarà anche il supporto per DDR5 e PCIe 5.0.
Vedremo sul mercato i primi processori Zen 4 dal secondo trimestre del 2022.

Commenti

Sono molto felice di vedere ancora una volta nuove tecnologie per le CPU Ryzen, che da due anni stanno veramente dando filo da torcere agli Intel Core.
Grazie inoltre all’avvento della RAM DDR5 (e di conseguenza il rinnovamento anche del socket fisico) e delle nuove tecnologie, confido nella grande potenzialità che le Ryzen 6000 mobile e le Ryzen 7000 desktop avranno. L’unica pecca sono i soli 16MB di cache L3 per i processori mobile che penso siano dovuti al fatto che le GPU abbiano occupato grande spazio.

Tuttavia mi ha deluso la nuova scheda grafica, una RX 6500 XT che sebbene sia lanciata ad un prezzo di soli 199 dollari non sarà mai disponibile a così pochi soldi e in ogni caso non ha brillanti prestazioni (temo che sarà comparabile ad una GTX 1650 Super o poco più di una RX 5500 XT). Purtroppo non sarà con un nuovo modello di GPU che si risolverà il problema attuale.

Fonti: AMD

Di lumos

Vivo, studio, gioco, chiacchiero, ogni tanto scrivo. Fiero di essere l'amministratore di questo sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.